Lajatico - Guida Turistica

CERCA ALBERGHI
Alberghi Lajatico
Check-in
Check-out
Altra destinazione


.: LAJATICO
 Lajatico Ŕ un comune di 1.389 abitanti della provincia di Pisa.
 Il comune di Lajatico si estende in Valdera sulla cima di un poggio e sulle sue pendici, fino a comprendere una parte di terreno pianeggiante alla confluenza del torrente Sterza con il fiume Era.
 Lajatico sorge su una collina situata alla sinistra del fiume Era.
 L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione di ortaggi, frutta, olive, uva da vino, foraggi e sull'allevamento del bestiame.
 Il nome della localitÓ deriva con tutta probabilitÓ dal nome proprio di persona latino "Larius", al quale venne successivamente aggiunto il suffisso "-aticus" indicante appartenenza.
 I primi insediamenti nella zona di Lajatico risalgono all'epoca etrusco-romana, tuttavia il consolidamento del borgo attuale avvenne a partire dal XII secolo, quando il borgo si svilupp˛ attorno a un castello di proprietÓ dei Conti Pannocchieschi del ramo degli Elci. Successivamente Lajatico pass˛ nelle mani di Ildebrando, Vescovo di Volterra, il quale godeva della protezione dell'imperatore germanico Enrico IV.
 All'inizio del XIII secolo il borgo di Lajatico entr˛ a far parte dei possedimenti della Repubblica di Pisa che ne mantenne il controllo fino al 1284, quando la Repubblica di Firenze se ne impadroný.
 Alla fine dello stesso secolo la "Pace di Fucecchio" assegn˛ il borgo alla Repubblica di Pisa, ma giÓ all'inizio del secolo successivo il borgo fu nuovamente sottoposto alla dominazione di Firenze che nel 1406 lo annesse al proprio contado.
 Durante la dominazione dei Granduchi de' Medici, saliti al potere in Firenze all'inizio del XVI secolo, il borgo perse la sua funzione militare e le sue fortificazioni difensive per essere trasformato in feudo e concesso nel 1644 come tale al marchese fiorentino Bartolomeo Corsini.
 Solo all'inizio del XVIII secolo, con l'avvento al potere dei Duchi di Lorena, il borgo di Lajatico ebbe nel 1776 la sua autonomia comunale.
 La dominazione dei Duchi di Lorena si protrasse fino all'occupazione francese durata dal 1800 e al 1814. Dal 1815 il borgo di Lajatico fece parte del Granducato di Toscana, retto dai Lorena, rimanendovi fino all'UnitÓ d'Italia avvenuta nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.
 Tra i monumenti di maggiore rilievo a Lajatico citiamo qui la Chiesa di San Leonardo, il Palazzo Pretorio, il Palazzo Comunale e la Torre Civica.
 Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Lajatico segnaliamo la tradizionale "Rievocazione Storica" che si tiene annualmente nella terza domenica del mese di maggio e che prevede lo svolgimento di sfilate in costumi medievali e l'allestimento di stand gastronomici per la degustazione degli ottimi prodotti tipici locali.